Addio al 3DTouch

Il 3DTouch va già in pensione? 

Dall’iPhone 6s in poi i telefoni Apple, fatta eccezione per l’iPhone SE hanno avuto il 3DTouch, cioè la possibilità di ottenere funzioni diverse in base alla forza della pressione sullo schermo, una funzione questa che non ha trovato però spazio negli iPad, dove non è mai stata introdotta, o nei computer, su cui c’è in alcuni modelli (mac book pro o trackpad di ultima generazione) e manca negli altri, per questo motivo forse non è mai diventata centrale, gli sviluppatori di app infatti hanno sempre dovuto utilizzare il 3DTouch come opzione supplementare e non come standard per il  funzionamento dei loro programmi che altrimenti non funzionerebbero su tutti i device.

Secondo Barclays nel 2019 Apple abbandonerà il 3Dtouch, mentre quest’anno sarà presente soltanto nei modelli X2 e Xplus, assente invece nell’iPhone 9.

La spiegazione di questo sembra essere che la Apple sta investendo molto nella produzione di display diversi, con il sensore touch integrato nel vetro e non nel display , cosa che renderà gli schermi più leggerei e anche più resistenti, si tratta di una tecnologia costosa però, e per contenere i prezzi sarà il 3DTouch ad essere abbandonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *